Vent'anni di indipendenza

Cos'è il MEI

Più di vent’anni di musica indipendente

Il MEI è uno dei più importanti punti d’incontro tra le realtà indipendenti, quelle di oggi e quelle che hanno fatto la storia della Musica italiana degli ultimi decenni.

Fondato e diretto da Giordano Sangiorgi, il MEI ha saputo indicare una via nel confuso mondo delle produzioni indipendenti, creando una rete forte e stabile di contatti, scegliendo e valorizzando le migliori produzioni musicali.  Oltre il suo ruolo al MEI, Sangiorgi è Presidente di AudioCoop, il coordinamento delle piccole etichette discografiche indipendenti, Portavoce della Rete dei Festival per emergenti, con oltre 120 iscritti. È interlocutore del Governo e del Parlamento per le leggi e i provvedimenti legati al settore della musica, nonché docente in Master Post-Laurea, Corsi Universitari e di Formazione Professionale.

Oltre 5000 artisti e band, oltre 600.000 presenze e 5000 etichette discografiche, siti, più gli appassionati, fan, curiosi che hanno riempito la città di Faenza in questi anni, rendendo il Meeting un punto di riferimento per la musica: giovani promesse diventate realtà affermate, emergenti alla prima esperienza professionale e grandi nomi della scena indipendente hanno calcato i palchi del MEI in questi anni.

Il circuito professionale che ha creato il MEI è il fiore all’occhiello del Meeting: tante realtà si sono incontrate e tante ancora sono nate in seno alla manifestazione. Il MEI – Meeting degli indipendenti – torna nel 2017. Faenza si riempie di Musica e idee, in un polo creativo unico nella Penisola: col il Forum del giornalismo musicale, la Targa MEI Musicletter e gli ormai storici PIMI e PIVI, il MEI celebra questa nuova idea di “indipendenza”, oltre le etichette, i generi e le mode.

PRESTO IL PROGRAMMA COMPLETO